CH-6805 Mezzovico  +41 91 945 11 77  info@gioiacombustibili.ch

Manutenzione di cisterne

Con la ETA Service operiamo nel settore della revisione e della manutenzione delle cisterne, nonché di impiantistica d’allarme di idrocarburi.


Offriamo consulenze personalizzate e sopralluoghi gratuiti, in modo da trovare la soluzione ottimale.

 

Maggiori informazioni

+41 91 857 77 84

eta@gioiacombustibili.ch

..
..

Approfondimenti

Impiantistica d'allarmi

Le condizioni delle pareti (sia semplici che doppie) dei serbatoi interrati non possono essere controllate a vista.

 

È necessario quindi dotare questi serbatoi di un sistema di segnalazione di perdite.

 

L'impianto d'allarme, che emette un segnale visivo ed acustico in caso di danni alle pareti della cisterna, va sottoposto a controlli periodici.

 

Secondo le direttive l'impianto d'allarme per i serbatoi a parete semplice va fatto controllare da una ditta specializzata ogni anno, nel caso di serbatoio a parete doppia ogni due anni.

 

La ETA Service esegue i controlli periodici, nonché tutti i lavori inerenti all'impiantistica d'allarme.

Cisterne / serbatoi

La Gioia Combustibili SA è autorizzata dalla sezione Protezione Aria, Acqua e Suolo, dal 1 gennaio del 2005, ad eseguire i lavori di revisione degli impianti che servono al deposito di prodotti delle categorie Carbura B I/II (liquidi il cui punto d'infiammabilità è inferiore a 55 gradi) su tutto il territorio della Confederazione Svizzera.

Per saperne di più clicca qui: Associazione per la protezione delle acque e la sicurezza dei serbatoi.

 

Ogni proprietario di cisterna é responsabile del corretto funzionamento della stessa per evitare eventuali danni all'ambiente ed "è tenuto a usare tutta la diligenza richiesta dalle circostanze al fine di evitare effetti pregiudizievoli alle acque” (Legge federale sulla protezione delle acque).

 

L'olio combustibile si può stoccare per anni, ma é possibile che si formino dei depositi (e acqua di condensazione) che con il passare del tempo diventano corrosivi, danneggiando la parete interna della cisterna.

 

Si crea così il rischio che l'olio combustibile (sostanza nociva per l'ambiente) fuoriesca dalla cisterna. Inoltre questa azione corrosiva può danneggiare il funzionamento del vostro impianto di riscaldamento.

 

La vostra cisterna deve essere controllata e sorvegliata regolarmente, per contrastare questi eventi.

 

Solo affidandovi ad un'azienda specializzata e autorizzata come ETA Service Sagl potete assicurarvi un servizio di REVISIONE DELLA CISTERNA di alta qualità, riducendo il rischio di guasti al bruciatore conservando il valore della vostra installazione.

 

Inoltre potrete dimostrare di aver fatto tutto il necessario affinché la cisterna funzioni in maniera ineccepibile e non rappresenti un pericolo per il territorio, evitando di incappare in conseguenze penali e private legate al non rispetto della legge di cui sopra.

 

Non esitate a contattarci per la revisione della vostra cisterna.

Il nostro personale altamente qualificato con esperienza pluridecennale si occuperà di svolgere il lavoro, che prevede le seguenti tappe:

  • L’olio viene pompato e stoccato in una cisterna provvisoria
  • La cisterna viene pulita, sgrassata ed esaminata per rilevare eventuali danni
  • L’acqua di condensazione ed i depositi vengono separati dall’olio combustibile ancora utilizzabile e eliminati rispettando l’ambiente
  • Le condotte vengono controllate e pulite
  • L'olio viene rimesso nella cisterna e l'installazione viene rimessa in servizio.

Risanamento serbatoi interrati

Conformemente alla disposizione transitoria della modifica 18 ottobre 2006 dell'Ordinanza sulla protezione delle acque, tutti i serbatoi di deposito interrati a parete semplice che contengono liquidi nocivi per le acque dovranno essere provvisti di doppio mantello o messi fuori uso, al più tardi il 31 dicembre 2014.

Questa scheda descrive le fasi per il risanamento di tali serbatoi di deposito, la cui resistenza statica deve essere sufficiente per permettere la messa in opera di una doppia parete interna non autoportante; essa stabilisce inoltre le condizioni da rispettare per la messa in opera. Secondo le direttive dei cantoni, i risanamenti sono soggetti ad autorizzazione o a notifica.

 

Risanamento di serbatoi a parete semplice in acciaio interrati prima del 1968

Per questi serbatoi in acciaio, non esiste nessuna assicurazione che siano muniti di una sufficiente isolazione esterna.

Interventi:

  • Pulizia del serbatoio di deposito secondo le regole della tecnica dell'associazione professionale (CITEC Suisse).
  • Ricerca di perforazioni nella parete del serbatoio di deposito e, se del caso, annuncio immediato all'autorità d'esecuzione competente, affinchè quest'ultima sia in grado di determinare l'eventuale presenza di liquido nel suolo.
  • Se durante la pulizia interna non viene rilevata nessuna perforazione, può essere installata la doppia parete interna (mantello di protezione contro le fughe, involucro interno). A titolo preventivo è raccomandato di rivestire il serbatoio in acciaio con un ricoprimento o un laminato. I materiali e la loro applicazione saranno conformi alle regole della tecnica dell'Unione Svizzera dei Fabbricanti di Vernici e Pitture (USVP) o dell'Associazione Svizzera delle materie plastiche (KVS).
  • Se vengono rilevate perforazioni causate da corrosioni durante la pulizia interna, il serbatoio sarà messo fuori uso. Di comune accordo con l'autorià d'esecuzione competente, i serbatoi con una o due perforazioni di piccolo diametro e a condizione che non esistano altre zone con corrosioni profonde, possono eccezionalmente essere riparati con la posa di una lamiera (p.es. se è accertata la presenza di un'isolazione esterna). Per fare questo, bisogna mettere a nudo la parete esterna del serbatoio nella zona della(e) perforazione(i). Con la messa a nudo si possono trarre valide conclusioni circa una possibile perdita dalla perforazione del serbatoio, sullo stato della parete esterna del serbatoio, cos…ì come dell'isolazione esterna e della possibilità di eseguire una saldatura a regola dell'arte. Per la continuazione dell'esercizio di un serbatoio di deposito così riparato, è raccomandata l'applicazione di un ricoprimento o di un laminato come descritto alla lettera c.
  • Messa in opera della doppia parete interna e del sistema di rilevamento delle fughe conformemente alle regole della tecnica determinanti. Parallelamente le condotte di liquido e la condotta compensatrice di pressione saranno, se necessario, adattate allo stato della tecnica. Nei settori di protezione delle acque particolarmente minacciati, il pozzetto del passo d'uomo sarà, se necessario, reso stagno.

 

Risanamento di serbatoi a parete semplice in acciaio e in materia plastica interrati dopo il 1968

Si può ammettere che questi serbatoi presentino una sufficiente isolazione esterna.

Interventi:

  • Pulizia del serbatoio di deposito secondo le regole della tecnica dell'associazione professionale (CITEC Suisse).
  • Ricerca di perforazioni nella parete del serbatoio di deposito e, se del caso, annuncio immediato all'autorità d'esecuzione competente, affinchà quest'ultima sia in grado di determinare l'eventuale presenza di liquido nel suolo.
  • Se durante la pulizia interna non viene rilevata nessuna perforazione o perdita, può essere installata la doppia parete interna (mantello di protezione contro le fughe, involucro interno). A titolo preventivo è raccomandato di rivestire il serbatoio in acciaio con un ricoprimento o un laminato. I materiali e la loro applicazione saranno conformi alle regole della tecnica dell'Unione Svizzera dei Fabbricanti di Vernici e Pitture (USVP) o dell'Associazione Svizzera delle materie plastiche (KVS). Per i serbatoi in materia plastica si deve, se del caso, ricoprire le zone di collegamento tra il cilindro e i fondi con un laminato e risanare le pareti difettose (sfogliature), prima della messa in opera della doppia parete interna.
  • Se vengono rilevate perforazioni causate da corrosioni durante la pulizia interna, il serbatoio sarà messo fuori uso. Di comune accordo con l'autorità d'esecuzione competente, i serbatoi in acciaio con una o due perforazioni di piccolo diametro possono eccezionalmente essere riparati con del mastice metallico. Per la continuazione dell'esercizio di un serbatoio di deposito cos… riparato, è obbligatoria l'applicazione di un ricoprimento o di un laminato come descritto alla lett. c.
  • Messa in opera della doppia parete interna e del sistema di rilevamento delle fughe conformemente alle regole della tecnica determinanti. Parallelamente le condotte di liquido la condotta compensatrice di pressione saranno, se necessario, adattate allo stato della tecnica. Nei settori di protezione delle acque particolarmente minacciati, il pozzetto del passo d'uomo sarà, se necessario, reso stagno.

 

Risanamento di serbatoi a parete semplice in cemento armato

Interventi:

  • Pulizia del serbatoio di deposito secondo le regole della tecnica dell'associazione professionale (CITEC Suisse).
  • Ricerca di zone non stagne nella parete del serbatoio di deposito e, se del caso, annuncio immediato all'autorità d'esecuzione competente, affinchè quest'ultima sia in grado di determinare l'eventuale presenza di liquido nel suolo.
  • Impermeabilizzazione delle zone non stagne.
  • Messa in opera della doppia parete interna e del sistema di rilevamento delle fughe conformemente alle regole della tecnica determinanti. Nei serbatoi di deposito in cui non può essere esclusa una pressione d'acqua dall'esterno, sarà realizzato uno spazio intermedio, per l'evacuazione dell'acqua, tra la parete del serbatoio e la doppia parete.

Messa fuori uso

Quando un serbatoio è posto fuori uso, si devono consultare le schede per la messa fuori uso
dei serbatoi di deposito.