CH-6805 Mezzovico  +41 91 945 11 77  info@gioiacombustibili.ch

Condizioni generali di vendita e di consegna

concernenti la vendita e la consegna di prodotti petroliferi da parte della Gioia Combustibili SA, Via Cantonale, 6805 Mezzovico.

1.

Prezzo

Il prezzo di vendita del prodotto petrolifero scelto si basa sui prezzi in vigore per le merci indigene ed estere, sulle imposte sui prodotti petroliferi, IVA, imposte sul traffico pesante, tasse "carbura" o altre tasse amministrative di qualsiasi genere, valide al momento della stipulazione del contratto. In caso di prezzi fissi espressamente concordati, eventuali aumenti o nuove imposte, tasse d'incentivazione, contributi o altre tasse amministrative entrati in vigore nel periodo tra la conclusione del contratto e la consegna, andranno a carico dell'acquirente, rispettivamente in caso di riduzioni o abolizione a beneficio dello stesso. Spese supplementari per l'adattamento della qualità a causa dell'inasprimento delle norme di protezione dell'ambiente, o dell'adattamento a nuove tecniche di combustione, sono a carico dell'acquirente.

2.

Fornitura

La fornitura viene effettuata durante il periodo di consegna concordato nel contratto e secondo le possibilità del venditore. Ritardi di trasporto nel giorno di consegna sono generalmente causati da fattori esterni sui quali la venditrice non ha alcuna influenza. Di conseguenza la venditrice non può assumersi alcuna responsabilità per i tempi di attesa. Forniture che necessitano condotte d'alimentazione superiori ai  70m di lunghezza o la messa a disposizione di un'ulteriore persona da parte dei fornitori, sono effettuate solo in via eccezionale e unicamente con un sovrapprezzo. La venditrice si riserva il diritto di fatturare posticipatamente i costi per uno scarico in cisterne supplementari non dichiarate al momento della stipulazione del contratto o per consegne difficoltose. Si consiglia al cliente di spegnere il bruciatore durante il riempimento della cisterna e di riaccenderlo dopo ca. 2 ore. Se il cliente non potesse essere presente durante la fornitura, deve delegare questa incombenza.
Durante lo scarico il fornitore deve avere per ragioni legali e di sicurezza tecnica, libero accesso alla cisterna ed agli strumenti di misurazione. La strada d'accesso per il luogo di scarico deve essere adatta ad autocarri come minimo da 18 tonnellate e il passaggio deve essere legalmente autorizzato.

3.

Stato della cisterna

Con l'ordinazione l'acquirente conferma che lo stato tecnico della cisterna e il dispositivo di misurazione sono conformi alle disposizioni previste per la protezione delle acque e alle disposizioni cantonali. Conferma in particolare la messa a disposizione dei libretti di cisterna per la registrazione della consegna, o l'applicazione sulla cisterna delle apposite etichette prima della consegna oppure altre misure equivalenti richieste dalla legge. Nel caso in cui dovesse essere impossibile effettuare lo scarico a causa del mancato adempimento delle disposizioni di legge, i costi di logistica dovranno essere addebitati all'acquirente. I danni derivanti dalla fuoriuscita di combustibile e carburante in seguito allo stato difettoso della cisterna, sono da addebitare al proprietario della cisterna.

4.

Quantità minori o maggiori / Forniture supplementari

Se la quantità effettivamente fornita per ciascuna consegna e luogo di scarico dovesse essere inferiore di oltre il 10% di quella ordinata, dovendo tener conto di uno sfruttamento razionale delle capacità di trasporto, la venditrice sarà costretta ad applicare il prezzo della rispettiva categoria di quantità. In tali casi la differenza di prezzo corrisponde ai supplementi per piccole quantità specificate sul listino prezzi ufficiale della venditrice. Se la quantità fornita è, per causa della venditrice, inferiore di oltre il 10 % o di almeno 500 litri a quella ordinata per ogni consegna, l'acquirente può richiedere entro 14 giorni una fornitura complementare, senza costi supplementari. Se la quantità fornita è superiore a quella ordinata, cosa che può accadere in particolare quando si tratta di riempire la cisterna fino all'orlo, la venditrice si riserva il diritto di fatturare la quantità superiore in eccesso al prezzo del giorno, se l'evoluzione dei prezzi tra il giorno dell'ordinazione e quello di consegna rende impossibile il rifornimento alle condizioni precedentemente concordate. In tal caso si applica il calcolo per prezzo misto oppure per la quantità superiore viene emessa una fattura separata.

5.

Mora nella consegna / Mora nell'accettazione

Qualora non fosse stata effettuata la fornitura entro il termine di consegna stabilito, l'acquirente ha il diritto di recedere dalla relativa clausola del presente contratto previa comunicazione alla venditrice tramite lettera raccomandata e dopo lo scadere di una dilazione di almeno cinque giorni feriali concessa alla venditrice. In caso di mancata accettazione della consegna da parte dell'acquirente entro il termine concordato, l'acquirente non può rivendicare la mora della consegna. I costi di stoccaggio, amministrativi e perdita d'interessi ammontano per ogni 100 litri e mese iniziato CHF 1.50 per oli combustibili, rispettivamente CHF 2.00 per i carburanti e saranno fatturati all'acquirente in aggiunta al prezzo di vendita.

6.

Fatturazione / Condizioni di pagamento

La fatturazione è effettuata in base ai dati che figurano sul bollettino di consegna per forniture mediante autocisterne, rispettivamente per ritiro dal magazzino, e precisamente in base al volume della merce misurata con un contatore tarato ufficialmente e secondo la tabella di conversione sui 15° centigradi. L'acquirente deve effettuare i pagamenti entro il termine concordato al netto, cioè senza alcuna deduzione ed escludendo qualsiasi compensazione.
Indipendentemente da conferme d'ordine già eseguite, un'ordinazione si da per confermata dopo un eventuale esame positivo della fedefacenza. La venditrice in caso di dubbio quanto al rispetto delle condizioni di pagamento contrattuali, si riserva espressamente il diritto di chiedere un pagamento anticipato. Questo procedimento si applica anche quando la venditrice, in precedenti affari può comprovare un mancato rispetto dei termini di pagamento dell'acquirente.

7.

Mora nel pagamento

Alla scadenza del termine di pagamento concordato, possono essere fatti valere interessi moratori senza che renda  necessaria una diffida. In caso di mancato pagamento nonostante la diffida, vengono applicate oltre ad un eventuale danno di mora, anche tutti i crediti della venditrice per altre forniture. La venditrice non è obbligata a soddisfare altre ordinazioni, fintanto che l'acquirente è in mora con i pagamenti, sia implicato in un procedimento di pignoramento o in una procedura fallimentare, oppure se la sua situazione patrimoniale sia sensibilmente peggiorata. Fino al completo pagamento della merce fornita, la venditrice può recedere dal contratto e pretendere la restituzione della merce (CO art. 214 cap. 3). La venditrice ha il diritto di disporre in qualsiasi momento dell'oggetto d'acquisto, potendolo anche ritirare e, in tal caso, l'acquirente dovrà consentire il libero accesso alla cisterna e  rinuncia espressamente ad ogni contestazione.

8.

Reclami

Eventuali ricorsi in garanzia per i vizi della cosa e altre contestazioni possono essere  considerati solo se vengono inoltrati per iscritto alla venditrice al più tardi otto giorni dopo ricezione della merce.

9.

Forza maggiore / Impedimenti nella consegna / Responsabilità

Avvenimenti di forza maggiore esonerano la venditrice dal suo obbligo di consegna, dall'obbligo di risarcimenti e d'effettuare consegne supplementari. Quali avvenimenti di forza maggiore s'intendono: guerre, insurrezioni, scioperi, atti di terrorismo, contingentamenti, cataclismi, divieti d'importazione e d'esportazione e altri provvedimenti amministrativi svizzeri ed esteri, ogni tipo d'impedimento della fornitura, ogni tipo d'interruzione di gestione aziendale, la distruzione e il danneggiamento di materie prime, materiali ausiliari o della merce stessa. Se le condizioni di fornitura  dovessero permettere solo consegne parziali, la venditrice si riserva il diritto di effettuare le consegne agli acquirenti in modo proporzionale o secondo le disposizioni governative. La responsabilità della venditrice si limita in ogni caso alla colpa grave dei suoi organi o delle persone ausiliari e si limita ad un ammontare massimo di CHF 50'000. La venditrice non è obbligata a tenere disponibile in Svizzera prima del termine di consegna la merce ordinata.

10.

Destinazione della merce

L'acquirente è responsabile nei confronti dell'amministrazione doganale, nonché nei confronti della venditrice, affinché la merce sia usata esclusivamente allo scopo cui è destinata secondo le disposizioni doganali. L'olio combustibile gode di tassazione privilegiata e deve essere dunque usato unicamente per il riscaldamento. Infrazioni a tali disposizioni o un diverso utilizzo saranno puniti secondo le norme in vigore per le imposte sui prodotti petroliferi.

11.

Diritto di recesso dal contratto

In caso di motivi gravi, come vendita dell'immobile, l'acquirente o i suoi eredi hanno il diritto di recedere interamente o parzialmente dal contratto stipulato. Un'eventuale differenza di prezzo tra il prezzo stipulato d'acquisto e il prezzo del giorno avviene al momento del recesso da parte del compratore. Anche l'addebito delle spese di recesso del 5% degli importi contrattuali inadempiuti al minimo sono comunque di Fr. 150.--. Se l'attuale prezzo del giorno è più alto del prezzo d'acquisto, saranno addebitate le spese all'acquirente.

12.

Deroghe alle condizioni generali di vendita e di consegna

Deroghe e clausole supplementari alle presenti condizioni generali di vendita e di consegna sono valide unicamente sotto forma scritta.

13.

Foro competente

Foro competente per eventuali controversie è unicamente a Lugano.
..
Lugano, 31.10.2008